Marrakech - Angsana Riad Tiwaline Marrakech - Angsana Riad Tiwaline

In un vicolo del XIV secolo, nel quartiere di Riad Zitoun, si trova questo piccolo delizioso gioiello di architettura, l’Angsana Riad Tiwaline. Anche qui l’abilità di mani sapienti che hanno riportato all’antico splendore colonne, patio, balconate, nei morbidi toni del miele e dell’ocra, nel caldo aroma  del legno di cedro.

IL RIAD

A pochi passi dal cuore pulsante di Marrakech, nel quartiere di Riad Zitoun, la collezione dei Riad Angsana assicura un’oasi di quiete e di fascino: sei antiche dimore rivivono grazie a restauri attenti e rigorosi, che esaltano il valore della tradizione marocchina integrata dal comfort e dall’eleganza contemporanea.

Con l'eccezione di Angsana Riad Lydines, che si trova a 20 minuti di distanza nel quartiere di Kasbah, ogni Riad Angsana si trova a circa due minuti di distanza da un altro.
Il soggiorno presso uno dei Riad Angsana consente l'accesso ai servizi degli altri riad, che sia il patio con giardino, la piscina, la terrazza panoramica, l’hammam e la piscina.

ANGSANA RIAD TIWALINE

Le camere
Il Riad dispone di cinque Suite.

A disposizione degli ospiti
Servizio in camera, patio con fontana, terrazza sul tetto, due salotti, sala massaggi, hammam e connessione internet wireless

 

L'ESPERIENZA RIAD

Qualche parola sull’“esperienza riad”


“Per prendere confidenza con una città straniera,
è necessario disporre di un luogo appartato,
un luogo su cui si può contare e dove si può restare soli
quando la confusione delle voci nuove
e incomprensibili diventa tropo grande.”
Elias Canetti

Scegliere un riad per il proprio soggiorno in Marocco è voler dare al viaggio un significato particolare. Si lascia alle spalle il proprio mondo, si dimentica la frenesia, si trova il tempo per abbandonarsi ad altri ritmi, ad una meravigliosa confusione, alla ricchezza cromatica dei mercati, delle feste, della vita quotidiana, per scoprire ciò che di magico le città del Marocco racchiudono.

I riad sono antiche dimore ristrutturate situate generalmente nel cuore della medina: arrivare al riad è già compiere un viaggio. Sempre circondate da alte mura a proteggere l’intimità della famiglia, queste case racchiudono veri gioielli dell’architettura tradizionale andaluso-moresca: fontane, giardini, patii ombrosi, pareti rivestite dai tradizionali zellige. Spesso all’ultimo piano si aprono splendide terrazze dalle quali apprezzare la vita della città.
Il numero delle camere è quasi sempre ridotto - in genere non supera le sette o otto e il riad non dispone di ristorante. Esistono naturalmente eccezioni a questa “regola”, che vedono riad-palazzi di dimensioni più importanti, che offrono maggiori comfort e aree comuni più ampie.

La scelta di soggiornare in riad può comportare alcuni piccoli, inevitabili disagi, ampiamente compensati tuttavia dal fascino di quella che chiamiamo l”esperienza riad”.
Talvolta la loro dislocazione impedisce l’accesso diretto in auto e può richiedere un breve trasferimento a piedi.
In questo caso i proprietari della struttura provvederanno al trasporto dei bagagli.
Nei riad di tipo tradizionale le camere sono ricavate da ambienti antichi e talvolta in origine destinati ad altri utilizzi: sono pertanto diverse tra loro per dimensioni e stile, arredate volutamente con complementi che le caratterizzano distinguendole tra loro. Articolandosi intorno ad un patio centrale, le camere possono essere costituite da un unico ambiente, stretto e allungato, che si affaccia direttamente sul patio, e ne è separato da una porta di legno o da finestre colorate.

La gestione famigliare della maggior parte delle dimore conferisce al soggiorno un’atmosfera piacevolmente accogliente. Non trattandosi di un “hotel” di tipo tradizionale, gli ospiti potrà venire chiesto di prenotare in anticipo i pasti, e la scelta sarà tra i piatti tipici della tradizione locale. 



Link Astoi