Il meglio della Namibia

Viaggio con guida
Durante questo safari guidato, i viaggiatori entreranno in contatto con le meraviglie della Namibia: il Deserto del Kalahari, l’antico Deserto del Namib, la città costiera di Swakopmund, il Damaraland – rinomato per la presenza degli elefanti del deserto e delle pitture rupestri, il magnifico Kaokoland – terra della tribù Himba ed il famoso Etosha National Park. 



IL VIAGGIO



I luoghi Patrimonio dell’Umanità che visiterete
- Il Deserto del Namib
- Le grotte con incisioni rupestri preistoriche a Twyfelfontein

15 giorni / 14 notti
Viaggio di gruppo o privato con autista/guida parlante inglese 
 


Date di partenza 2017
4 Marzo
3 e 29 Aprile
27 Maggio
24 Giugno
15 Luglio
5 e 19 Agosto
4 e 23 Settembre
7 e 21 Ottobre   

1° Giorno: WINDHOEK - DESERTO DEL KALAHARI
Incontro con la guida parlante Italiano e partenza in direzione Sud per raggiungere l’Intu Afrika Kalahari Game Reserve, nel Deserto del Kalahari. Subito traspare la differenza di questo deserto rispetto al Deserto del Namib: il Kalahari, di terra rossa con dune per lo più parallele tra loro, il Namib prevalentemente di terra gialla con dune a collina. Arrivo al Lodge per pranzo e nel pomeriggio escursione in jeep aperte nella zona desertica del Intu Afrika Game Reserve (attività inclusa). Pernottamento presso uno dei lodges dell’Intu Afrika Game Reserve.
Pranzo, cena e pernottamento.

2° Giorno: DESERTO DEL KALAHARI – FISH RIVER CANON
Oggi si scoprirà la Kokerboom Forest, situata appena 14 Km a nord-est di Keetmanshoop, uno dei luoghi favoriti dai fotografi. La foresta degli alberi-faretra, circa 300 esemplari dell’albero preistorico Aloe Dicotoma, chiamato Kokerboom in Afrikaans, si protende verso l’alto con rami biforcuti. Gli alberi solitamente crescono isolati, ma in alcune zone crescono in gruppi numerosi, dando l’impressione di formare una piccola foresta. La loro altezza e in media dai 3 ai 5 metri e gli alberi producono fiori giallo brillante durante i mesi invernali. La foresta e stata dichiarata un Monumento Nazionale nel 1955 e gli alberi sono una specie protetta in Namibia. Il momento migliore per visitare la foresta è l’alba o il tramonto, quando la luce offre le più belle opportunità fotografiche. Si può godere di una bella veduta sulle Karas Mountains.
A cinque chilometri dalla Quiver Tree Forest si trova il Giant’s Playground, un’impressionante insieme di enormi massi di dolerite, risalenti a 160-180 milioni di anni fa. L’erosione degli strati di rocce sedimentarie che avvolgevano questi massi di dolerite ha originato strane formazioni.
Arrivo al Canon Lodge e sistemazione.
Pensione completa che include il pranzo in corso di viaggio.
 
3° Giorno: FISH RIVER CANON - LÜDERITZ
Mattinata dedicata al Fish River Canyon, prima di proseguire per Lüderitz. Da Hobas, percorsi circa 10 Km, si giungerà al punto panoramico centrale sulla gola del Canyon, il migliore punto panoramico sul Fish River Canyon. Il Fish River Canyon, spesso descritto come il corrispondente africano del Grand Canyon in America, offre panorami spettacolari ed è la seconda gola naturale al mondo per grandezza. Situato su un plateau roccioso, in cui la siccità è all’ordine del giorno, esso permette la vita solo a piante abituate a questi climi, come il caratteristico Quiver tree o Kokerboom ed è un fenomeno naturale che ha impiegato milioni di anni per svilupparsi. La gola è lunga 160 km (larga 27 km e profonda 550 m) e il suo punto più spettacolare e panoramico si trova al 56 Km.
Proseguimento per Lüderitz.
Arrivo nel tardo pomeriggio e sistemazione presso il Nest Hotel (o simile).
Pensione completa che include il pranzo in corso di viaggio.

4° Giorno: LÜDERITZ
Giornata dedicata a Lüderitz e ai suoi dintorni.
Lüderitz è situata in una delle più belle baie naturali della Namibia. Il mare al largo delle sue coste è tra i più puliti del mondo ed è meraviglioso per chi ama la natura perchè ospita foche, pinguini e altri animali marini.
I resti dell’antica cittadina mineraria di Kolmanskop, che ebbe il suo periodo di splendore nei primi del Novecento, si ergono nel deserto come dimesse reliquie di una civiltà umana che ha il potere di creare la vita dal nulla e che con la stessa naturalezza può lasciarla lentamente svanire se l’affannosa ricerca di sogni di richezza, spesso impossibili, la spinge verso luoghi differenti.
La fortuna di Kolmanskop iniziò nel 1908 quando August Stauch, capostazione di Lüderitz, riconobbe nella pietra raccolta da uno dei suoi dipendenti, un certo Zacharias Lewala addetto al controllo della linea ferroviaria, un diamante grezzo, segnando cosi l’inizio dello sviluppo minerario dell’intera zona.
La località di Agate Bucht, a circa 8 Km a nord di Lüderitz, deriva dalla grande quantità di agate che si potevano raccogliere senza alcuno sforzo cercando tra la sabbia. Oggi non è più cosi facile trovare queste pietre semi preziose traslucide e variamente colorate.
Diaz Point, contrassegnato da una croce di marmo del 1929, è il punto che ricorda lo sbarco di Bartolomeo Diaz nel Natale del 1487. La croce in marmo sostituisce quella di legno, eretta dallo stesso Diaz durante il suo viaggio di ritorno da Città del Capo il 25 Luglio 1488.
Prima colazione e pernottamento.

NOTA:
Durante le escursioni è bene non superare il confine della concessione mineraria. Essa è infatti un’area protetta non accessibile senza speciali permessi.

5° Giorno: LÜDERITZ – DESERTO DEL NAMIB
Partenza verso il Deserto del Namib. Si attraverserà Aus e la graziosa cittadina di Helmeringshausen per arrivare al Sossusvlei Lodge. Durante il trasferimento si visiterà il Castello Duwisib, situato a circa 70 km a sud di Maltahoehe.
Arrivo nel tardo pomeriggio al Desert Quiver Camp o simile.
Pranzo in corso di viaggio, cena presso il Sossusvlei Lodge, a circa 5 km dal Desert Quiver Camp.

6° Giorno: DESERTO DEL NAMIB
La mattina presto si parteciperà ad un’escursione nei pressi dell’antico Tsauchab River, visitando il Sossusvlei, la Duna 45 e il Deadvlei. Molti viaggiatori affermano che non c’è nessun’altra parte del deserto più impressionante del Sossusvlei, con le sue dune monumentali e l’ombra delle loro sinuose creste, che cambiano continuamente in funzione del cambio dell’inclinazione solare. Montagne di sabbia dalla forma a stella che arrivano fino a 325 m di altezza: le calde tinte della sabbia, che vanno dal color albicocca, all’arancione per arrivare fino al rosso, contrastano in maniera incredibile con il bianco dell’argilla delle depressioni alla base delle dune. Nel pomeriggio visita del Sesriem Canyon, un piccolo e pittoresco canyon eroso dallo Tschauchab river nel corso di millenni. Nel pomeriggio rientro al Desert Quiver Camp (o simile).
Pensione completa con i pasti presso il Sossusvlei Lodge, a circa 5 km dal Desert Quiver Camp.

7° GIORNO: NAMIB NAUKLUFT PARK - SWAKOPMUND
Dopo la prima colazione, proseguimento del viaggio in direzione nord, lungo il confine orientale del Namib Naukluft Park, passando attraverso il piccolo insediamento di Solitaire, sulla strada verso il Gaub e il Kuiseb Canyon. Attraverso le “gravel plains” del Namib Desert (pianure di ghiaia), ci si dirige verso la città costiera più rinomata della Namibia, Swakopmund. Lungo il viaggio si visita l’evidente erosione della “Moon Valley” (Valle della Luna) ed una piana punteggiata dalle più antiche piante al mondo, le “Welwitschia mirabilis”.
Arrivo nel tardo pomeriggio a Swakopmund. Pernottamento presso l’Hansa Hotel (o simile).
Mezza pensione che include il pranzo al sacco in corso di escursione.

8° Giorno: ESCURSIONE A SANDWICH HARBOUR, WALWIS BAY
La giornata è dedicata all’escursione in 4x4 con esperte guide locali al rinomato Sandwich Harbour, una delle lagune più ricche dell’Africa Australe, protetta dalla convenzione RAMSAR in quanto terra umida. Questa laguna è famosa per l’acqua potabile che sgorga dal terreno, l’abbondanza di vegetazione e di meravigliosi fenicotteri, oltre a molte altre specie di uccelli, otarie e i rari delfini.
Rientro nel tardo pomeriggio e tempo libero per esplorare la cittadina di Swakopmund. Oggi questa tranquilla città, circondata dal deserto e dal mare, è ricoperta di una ricca vegetazione, palme e giardini pubblici. C’è un’ottima scelta di ristoranti e caffè che offrono la tradizionale pasticceria tedesca, mentre la costa e il deserto propongono svariate opzioni per chi ama l’avventura o il relax.
Mezza pensione che include un pranzo leggero durante l’escursione.

9° GIORNO: SWAKOPMUND – TWYFELFONTEIN
Partenza da Swakopmund per proseguire in direzione nord attraverso la National West Coast Recreational Area fino alla piccola cittadina di pescatori di Henties Bay. Lungo il percorso è inclusa un’escursione alla colonia di otarie di Cape Cross, luogo scoperto per la prima volta nel 1486 da Diego Cao, che vi eresse una croce in onore di Giovanni I di Portogallo. Lasciando la costa, si prosegue verso est attraverso le “gravel plains” in direzione dell’ormai abbandonata città mineraria di Uis e della più alta catena montuosa della Namibia, il Brandberg, alto 2573 m e conosciuto per il famoso esempio di pittura rupestre boscimana, noto con il nome “The White Lady”.
Arrivo a destinazione nel tardo pomeriggio. Sistemazione presso il Twyfelfontein Country Lodge (o simile)
Pensione completa.

10° Giorno: TWYFELFONTEIN – KUNENE / KAOKOLAND
Visita dei punti d’interesse della zona di Twyfelfontein, una delle aree più ricche di incisioni rupestri in Namibia. L’escursione guidata a piedi vi condurrà a visitare questo vero e proprio “museo a cielo aperto”.
L’area è ricca di interessanti formazioni geologiche tra le quali la “Burnt Mountain” (La Montagna Bruciata) e le colonne dolomitiche conosciute come “Organ Pipes” (canne d’organo).
La scoperta di quest’area prosegue verso nord sulla via per la regione del Kunene. Ufficialmente conosciuto come “Kaokoland”, questa zona è situata nel remoto nord-ovest della Namibia, al confine con l’Angola. Il fiume Kunene, che forma il confine tra questi due paesi, ha dato il nome all’area. È possibile trovare qui molte delle principali attrazioni e bellezze della Namibia: l’antica popolazione semi-nomade degli Himba, che dividono il territorio con gli Herero e i Damara, i famosi elefanti del deserto, il raro rinoceronte nero, i meravigliosi paesaggi e le strane e interessanti formazioni geologiche.
Arrivo in nel pomeriggio al lodge in tempo per partecipare a un “Sundowner Drive” nella regione. Sistemazione presso il Khowarib Lodge.
 
NOTA BENE:
Il Khowarib Lodge è un campo tendato fisso, che dispone di servizi in camera, ma senza tetto, all’aperto Pensione completa.

11° Giorno: KUNENE / KAOKOLAND
Oggi la giornata è dedicata alla ricerca degli gli elefanti del deserto in questa zona spettacolare. Non si tratta in realtà di una diversa specie di elefanti, bensì di un gruppo di pachidermi adattatisi alla vita nelle terre aride.
Quando il loro corridoio di migrazione verso Etosha fu sbarrato dai recinti delle fattorie, gli elefanti del Damaraland/Kaokoland si abituarono al nuovo ambiente seguendo le variazioni della vegetazione e la presenza delle pozze d’acqua. Il risultato apparente è che questi animali siano più pallidi delle altre specie, il loro corpo è più snello, le zampe più lunghe.
Rientro al Lodge nel pomeriggio.
Pensione completa.

12° Giorno: KUNENE / KAOKOLAND - PARCO NAZIONALE ETOSHA
Questa mattina si visita un villaggio Himba della regione, infatti uno dei punti centrali di una visita in Namibia è la possibilità di interagire con uno dei gruppi etnici tradizionali del Paese. Il Kaokoland è la sede della tribu Ova-Himba, una tribù nomade che non è stata influenzata dalle altre culture e il cui modo di vivere è rimasto invariato nei secoli. È possibile vedere gli Himba mentre pascolano i loro animali o trasportano l’acqua al villaggio. Minimamente vestiti, solo con un perizoma, gli Himba si dipingono il corpo con un impasto di ocra che, oltre a donare il colore rosso alla loro pelle, li protegge dal sole.
Nel pomeriggio proseguimento per il Parco Nazionale Etosha.
Arrivo e sitemazione presso l’Etosha Safari Lodge, situato a pochi kilometri dall’ingresso Andersson del Parco (lato Okaukuejo).
Sistemazione presso il Taleni Etosha Village o Etosha Safari Camp o simile.
Pensione completa che include il pranzo in corso di viaggio.

13° Giorno: PARCO NAZIONALE ETOSHA - SAFARI
Giornata dedicata al safari fotografico nel Parco Nazionale Etosha.
Il Safari nel parco Etosha verrà effetuato con i mezzi 4 x 4 aperti e accompagnati dai rangers del Lodge.
L'Etosha ospita 114 specie di mammiferi, 350 specie di uccelli e 21 differenti tipi di vegetazione. Le specie che comunemente possono essere avvistate sono la zebra Burchell, lo springbok, l’impala dalla muso nero, lo gnu, il gemsbok, l’orice, le giraffe e il red hartebeest. Il parco ospita anche un buon numero di elefanti, leoni e rinoceronti neri.
Si visiterà anche l’Etosha Pan o il “grande posto bianco”.
Pensione completa.

14° Giorno: PARCO NAZIONALE ETOSHA - WINDHOEK

Si lascia l’Etosha verso sud, attraversando le cittadine di Outjo e Otjiwarongo.
Proseguimento verso Windhoek via Okahandja, dove si visiterà il mercatino d’artigianato locale.
Arrivo nel pomeriggio a Windhoek.
Sistemazione presso l’Avani Windhoek Hotel.
Pomeriggio a disposizione.
Mezza pensione che include il pranzo in corso di trasferimento.

15° Giorno: WINDHOEK
Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto. 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE
Le quote sono espresse in Euro e si intendono per persona

Stagionalità

Base
2 / 3
persone
In doppia
o in tripla

Base
4 / 5
persone
In doppia
o in tripla

Base
6 persone
In doppia
o in tripla

Suppl.
singola

Riduzione
bambini
in doppia

4 Marzo, 3 e 29 Aprile,
27 Maggio, 24 Giugno 2017

5.780

4.390

3.860

600

544

15 Luglio, 5 e 19 Agosto,
4 e 23 Settembre,
7 e 21 ottobre 2017

6.060

4.660

4.050

680

610

NOTE IMPORTANTI: 

Mezzi di trasporto:
Fino a 6 partecipanti il viaggio si svolge a bordo di VW Caravelle o VW T5 (o simile).
Per 7 o 8 partecipanti è previsto un Toyota Quantum (o simile).
Per 9 – 10 partecipanti si fa uso o di due veicoli o un Toyota Quantum con il trailer (o simile).

In ottemperanza alle regole di sicurezza i nuovi veicoli della VW, Toyota e Mercedes NON possiedono tutti i finestrini che si aprono.

GUIDE PARLANTI ITALIANO
Possibilità di guida parlante italiano durante tutto il tour, che potrà essere assegnata con minimo 4 partecipanti e in base alla disponibilità: quote su richiesta.

Diritti di prenotazione: € 70 Adulti - € 30 Bambini
Gratis per chi effettua il secondo viaggio Carréblu nello stesso anno 

Assicurazione annullamento viaggio
Tabella premi, per persona:

 

Quota di partecipazione al viaggio

Premio
per assicurato

 

Fino

a

€ 1.000,00

€ 30,00

Da

€ 1.001,01

a

€ 2.000,00

€ 60,00

Da

€ 2.000,01

a

€ 3.000,00

€ 90,00

Da

€ 3.000,01

a

€ 4.000,00

€ 118,00

Da

€ 4.000,01

a

€ 5.000,00

€ 145,00

Da

€ 5.000,01

a

€ 6.500,00

€ 190,00

Da

€ 6.500,01

a

€ 8.000,00

€ 235,00

Da

€ 8.000,01

a

€ 10.000,00

€ 295,00

Da

€ 10.000,01

a

€ 12.500,00

€ 369,00

Da

€ 12.500,01

a

€ 15.000,00

€ 443,00

Da

€ 15.000,01

a

€ 20.000,00

€ 590,00

Il premio, non rimborsabile, deve essere aggiunto al costo degli altri servizi.
Consulta i dettagli delle polizze assicurative Amitour e Amitravel.

La quota comprende:
- Sistemazione in camere doppie con servizi privati negli hotel e lodge indicati o simili
- Pensione completa durante il viaggio, pernottamento e prima colazione a Swakopmund
- Trasporto con vettura adeguata al numero di partecipanti, dotata di aria condizionata (vedi nota in calce)
- Guida/autista parlante inglese durante tutto il viaggio
- Trasferimenti, visite ed escursioni come da programma
- Ingressi ai parchi menzionati in itinerario
- Facchinaggio
- Acqua minerale a bordo del veicolo per tutta la durata del viaggio
- Assicurazione Aeromed - Emergency Medical Evacuation Insurance
- Tasse locali

La quota non comprende:
- Trasporto aereo dall’Italia
- Bevande
- Mance ed extra personali in genere
- Diritti di iscrizione
- Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”



Link Astoi

Carréblu è socio