I colori dell'India

Un itinerario ideale per un primo viaggio in India, breve ma molto coinvolgente.
Straordinari gioielli architettonici, dimore principesche e - su tutto - la sensibilità estetica indiana che trasforma con il colore tutto quello che tocca: case modeste diventano gallerie d’arte naïve, i normali eventi della vita si trasformano  in celebrazioni rutilanti e festose. 



IL VIAGGIO



I luoghi Patrimonio dell’Umanità che visiterete

Il Qutub Minar e i suoi monumenti a Delhi
La Tomba di Humayun a Delhi
Il Forte Rosso a Delhi
Il Taj Mahal
Fatehpur Sikri
Jantar Mantar di Jaipur
Il Forte di Amber

9 giorni / 8 notti
Partenze individuali giornaliere

DELHI - AGRA  - JAIPUR - DEOGARH o SHAHPURA - UDAIPUR 

1° giorno: DELHI
Arrivo in mattinata. Accoglienza in aeroporto e trasferimento privato in hotel.
Pomeriggio dedicato alla visita della città. L’immensa metropoli capitale dell’Unione indiana ben rappresenta le contrapposizioni del sub-continente. Grandi strade alberate dove scorre senza posa un traffico congestionato, sei istituti universitari, fast food e vetrine griffate sono l’immagine dell’India proiettata nel futuro, mentre l’India tradizionale è sempre ben viva nei quartieri formicolanti della città vecchia, tra l’imponente Forte Rosso e la   moschea del venerdì,  tra mercati di gioielli e di pollame, folla, vacche vagabonde e persino elefanti!
Si visitano inoltre il mausoleo dell’imperatore Humayum che precorre l’architettura del Taj Mahal ed il complesso di templi, colonnati e minareti di Qutub.
Pernottamento.

2° giorno: DELHI - AGRA
Lasciata la grande città, ci inoltriamo nell’India rurale dal passo lento e dagli orizzonti sconfinati, ma a Sikandra già ci viene incontro l’India maestosa e raffinata degli imperatori moghul.  In questo luogo, il grande Akbar volle fosse eretto il proprio mausoleo ricco di elementi simbolici religiosi. 
Arrivo ad Agra e sistemazione in hotel. Pomeriggio dedicato alla visita della città.
Dapprima capitale della dinastia afgana e poi di quella moghul, Agra si è sviluppata intorno all’immenso Forte Rosso, residenza imperiale lungo il fiume Yamuna. Al di là del fiume, sorge lo splendido mausoleo del Taj Mahal. La prima reazione sarà di “déja vu”, perché siamo di fronte al monumento più fotografato al mondo, poi – sopraffatti – ci lasceremo irretire dalla sua magia.
Prima colazione e pernottamento.

3° giorno: AGRA – FATEHPUR SIKRI - JAIPUR
Appena lasciata Agra, facciamo conoscenza con altre storie di imperatori, regine, harem, veggenti nella suggestiva città deserta di Fatehpur Sikri,la “città della vittoria” con i suoi bei palazzi in arenaria rossa, le sale delle udienze, i padiglioni per gli svaghi e le danze, lo “zenana” o quartiere delle donne. Tutto è perfettamente conservato, come se i suoi abitanti si fossero dissolti nell’aria.
Proseguimento per Jaipur che ci accoglie come il trailer di un film indiano: colori sgargianti, traffico caotico dove si mescolano veicoli d’ogni genere inclusi carri trainati da buoi e cammelli, musica, palazzi in filigrana di pietra… e vacche che passeggiano incuranti del traffico e del rumore.
Prima colazione e pernottamento.

4° giorno: JAIPUR
In mattinata visitiamo Amber, con l’antica cittadina un po’ fatiscente ma piena di atmosfera e la stupenda fortezza che domina tutto il paesaggio. E, ormai catturati dallo stile rajasthano, non ci stupirà salire in groppa ad un elefante e percorrere la lunga rampa che conduce alla cittadella con i suoi fiabeschi palazzi.
Si visitano poi i diversi palazzi in cui si fondono le tradizioni e gli elementi architettonici indù e musulmani: la sala delle udienze private, la sala della vittoria e la celebre Sheesh Mahal, la sala degli specchi.
Il pomeriggio è dedicato alla visita di Jaipur, la fastosa capitale del Rajasthan conosciuta come “la città rosa” dal colore predominante dei suoi edifici. I suoi monumenti più famosi sono all’interno delle mura, come il palazzo del maharaja o City Palace, il Jantar Mantar, monumentale osservatorio astronomico che, con le sue enormi sagome geometriche, crea una scenografia quasi surreale, e la strepitosa facciata dell’Hawa Mahal (palazzo dei venti).
Prima colazione e pernottamento.

5° giorno: JAIPUR - DEOGARH
Partenza in auto per il sud del Rajasthan e Deogarh, dove si pernotta al castello. Il luogo è bellissimo e ricco di atmosferaed i proprietari sono soliti intrattenere gli ospiti con affascinanti storie di famiglia.
Prima colazione e pernottamento.

6° giorno: DEOGARH - UDAIPUR
Lungo il percorso fra Deogarh e Udaipur si visita il tempio jain di Ranakpur - in una valletta fra i boschi dei monti Aravalli - con ben 1444 colonne tutte scolpite in modo diverso.
Nel pomerigio sono previste altre due sosteper visitare l’antico tempio vivo di Eklinji e poi ai templi medioevali di Nagda, non più riservati al culto, con interessanti sculture. 
Arrivo a Udaipur, un altro gioiello del Rajasthan, “la città dell’aurora” che gode di una fantastica scenografia tra i laghi Pichola e Fateh Sagar e la cornice dei monti Aravalli. Sistemazione in hotel.
Prima colazione e pernottamento.

7° giorno: UDAIPUR
Mattinata dedicata alla visita di Udaipur. Il centro storico è estremamente suggestivo con stradine medioevali su cui si aprono logge traforate, cortili abbelliti da dipinti murali con cortei di elefanti e figure di cavalieri e principesse, bazar pieni di vita e di colore, templi grandi e piccoli e “ghat”, le scalinate che conducono  al lago, fra lavandai e devoti che praticano riti e abluzioni. Su tutto, troneggia l’immenso complesso del City Palace, in parte ancora abitato dalla famiglia reale.
Nel pomeriggio si effettua un giro in barca sul lago Pichola fino all’isola Jag Mandir, un tempo riservata alle feste per gli ospiti del maharana di Udaipur.
Prima colazione e pernottamento.

8° giorno: UDAIPUR / MUMBAI
In mattinata volo per Mumbai (Bombay) e sistemazione in hotel.
Visita della città, il maggior polo industriale e mercantile indiano, metropoli colta e attivissima. Si vedranno gli imponenti edifici vittoriani del periodo coloniale, il lungomare di Marine Drive e la Porta dell’India, il tempio jain, le “torri del silenzio”, la casa-museo del Mahatma Gandhi.
Prima colazione e pernottamento.

9° giorno: MUMBAI (partenza)
porto e prosene. Trasferimento all’aeroporto e proseguimento per la successiva destinazione.

ESTENSIONE ELLORA E AJANTA

I CAPOLAVORI DI ELLORA E AJANTA
da Mumbai
4 giorni / 3 notti

1°-8 giorno:
Come da programma base “I colori dell’India”

9° giorno: MUMBAI - AURANGABAD (ELLORA)
Al mattino presto volo di un’ora per Aurangabad, situata sull’arido e vasto altopiano del Deccan.
Escursione a Ellora, dove si trovano 34 templi del VII e VIII secolo dedicati ai culti buddista, jain e induista, testimoni della grande tolleranza religiosa nel Medioevo in India. I templi sono interamente scavati nella roccia con tecnica straordinaria e il tempio principale Kailash, da solo giustificherebbe un viaggio in India.
Prima colazione e pernottamento.

10° giorno: AURANGABAD  (AJANTA) 
Giornata dedicata alla visita delle grotte di Ajanta, ad un centinaio di chilometri da Aurangabad.  Scoperte per caso nel XIX secolo da un ufficiale britannico durante una battuta di caccia, sono monasteri e santuari buddisti e jainisti scavati in una parete di roccia a forma di anfiteatro tra il II secolo a.C. e il VII secolo d.C., alcuni adorni di magnifiche pitture murali, altri di sculture di grande eleganza.
Prima colazione e pernottamento.

11° giorno: AURANGABAD / MUMBAI  (partenza)
Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto e proseguimento per la successiva destinazione.



TARIFFE

QUOTE DI PARTECIPAZIONE SU RICHIESTA 



Link Astoi

Carréblu è socio