Architetture per gli dèi

Dalle pianure del Gange agli avamposti del deserto, un percorso attraverso l’India eterna, un mosaico immenso e policromo di paesaggi, sontuose architetture, religioni e riti attraverso i quali esprimere la sacralità della vita.
Un viaggio bellissimo che può essere ulteriormente arricchito da due estensioni di grande interesse, per approfondire la conoscenza del Rajasthan principesco.  



IL VIAGGIO



I luoghi Patrimonio dell’Umanità che visiterete
 
Il Qutub Minar e i suoi monumenti a Delhi
La Tomba di Humayun a Delhi
Il Forte Rosso a Delhi
Il Taj Mahal
L’insieme monumentale di Khajuraho
Fatehpur Sikri
Jantar Mantar di Jaipur
Il Forte di Amber


10 giorni / 9 notti

Partenze collettive con guida in lingua italiana:

Anno 2019:
6 e 20 Luglio – 3 e 17 Agosto – 5 e 14 Settembre – 6 e 20 Ottobre – 3 e 17 Novembre – 8 e 15 Dicembre
Anno 2020: 
19 e 26 Gennaio – 9 e 23 Febbraio – 8 e 22 Marzo

Partenze individuali giornaliere, su richiesta

DELHI – JAIPUR – AGRA – ORCHHA – KHAJURAHO – VARANASI 
(L'itinerario può essere svolto anche in senso inverso)

1° giorno: DELHI
Arrivo in mattinata. Accoglienza in aeroporto e trasferimento in hotel.
Delhi è la sede del governo della più grande democrazia liberale al mondo e copre un'area metropolitana che è la seconda più grande dell'India. La città è divisa storicamente ed urbanisticamente in due parti assai diverse fra loro: la città vecchia edificata dai Moghul, con viuzze molto trafficate ed edifici aggrappati gli uni agli altri ed i quartieri moderni, progettati da Sir Edwin Lutyens all'inizio del XX secolo.
Nel pomeriggio la visita della città inizia con la parte vecchia: la moschea Jama Masjid, una delle più grandi del paese, il Forte Rosso (visita esterna) e passeggiata a piedi nella città vecchia; visita del Raj Ghat, luogo della cremazione del Mahatma Gandhi.
Nella parte nuova di Delhi si ammirano l’India Gate, i palazzi del Parlamento e del Presidente in perfetto stile britannico.
Cena e pernottamento. 

2° giorno: DELHI – JAIPUR (265 km)
In mattinata prosegue la visita di Delhi con due monumenti molto importanti per la storia antica e le radici di Delhi: il Qutub Minar la cui costruzione iniziò nel 1199 e l’imponente tomba di Humayun, costruita nel 1565 per ospitare le spoglie del secondo imperatore moghul
Partenza per Jaipur, circondata da aspre colline coronate da formidabili fortezze, testimoni del passato fastoso dei leggendari Rajput. Una città affascinante a cui gli sgargianti abiti tradizionali delle donne e i turbanti degli uomini aggiungono altre note di colore.
Cena e pernottamento. 

3° giorno: JAIPUR
In mattinata visita di Amber, la stupenda fortezza del XVI secolo che domina tutto il paesaggio. 
In jeep o a dorso di elefante si percorre la lunga rampa che conduce alla cittadella con i suoi fiabeschi palazzi in cui si fondono le tradizioni e gli elementi architettonici indù e musulmani: la sala delle udienze private, la sala della vittoria e la celebre Sheesh Mahal, la sala degli specchi.
Di ritorno a Jaipur sosta all’Hawa Mahal, il palazzo dei venti, una facciata in arenaria rosa a cinque piani traforata da ben 953 balconi scolpiti, nicchie e finestre.
L’edificio fungeva da tribuna d’onore per le signore della corte che potevano assistere – non viste - alle parate e alle manifestazioni che si svolgevano nella strada.
Il pomeriggio è dedicato alla visita di Jaipur, la fastosa capitale del Rajasthan conosciuta come “la città rosa” dal colore predominante dei suoi edifici. I suoi monumenti più famosi sono all’interno delle mura, come il palazzo del maharaja o City Palace, il Jantar Mantar, monumentale osservatorio astronomico che, con le sue enormi sagome geometriche, crea una scenografia quasi surreale.
Cena e pernottamento. 

4° giorno: JAIPUR  AGRA (240 Km)
Partenza per Agra. A circa 40 km. prima dell’arrivo ad Agra sosta per la visita della suggestiva città deserta di Fatehpur Sikri, la “città della vittoria”, costruita dal grande imperatore Akbar come sua capitale nel XVI secolo, con i bei palazzi in arenaria rossa, le sale delle udienze, i padiglioni per gli svaghi e le danze, lo “zenana” o quartiere delle donne. La città dovette essere abbandonata per mancanza di risorse idriche, ma tutto si è perfettamente conservato, come se i suoi abitanti si fossero dissolti nell’aria.
Nel pomeriggio visita del Taj Mahal. L’imperatore moghul Shah Jahan iniziò l’opera di costruzione nel 1631, in memoria della moglie Mumtaz Mahal, che morì prematuramente dopo la nascita del loro quattordicesimo figlio. Il “monumento all’amore” in marmo bianco dalle proporzioni perfette, ha pareti intarsiate di pietre semi-preziose che riproducono fiori e piante stilizzati secondo lo stile moghul e contiene i cenotafi dell’imperatore e della moglie. La costruzione richiese ben 22 anni di lavoro per il suo completamento, dal 1653, e l’impiego di 20.000 persone. Sia che lo si guardi nella luce rosata dell’alba o del tramonto, o riflesso delle fontane del bellissimo giardino, il Taj Mahal è sempre uno spettacolo che incanta. 
In seguito visita del Forte Rosso residenza degli imperatori moghul, una città nella città sulla riva orientale del fiume Yamuna. La cittadella fortificata, dai tratti architettonici molto raffinati, fu edificata dall’imperatore Akbar negli anni 1565-1573 e poi arricchita di splendidi edifici in marmo da Shah Jahan.
Cena e pernottamento. 

5° giorno: AGRA – JHANSI  ORCHHA
Prima colazione in hotel e trasferimento alla stazione ferroviaria.
Alle ore 08.12 partenza con treno Shatabdi Express per Jhansi e arrivo alle 10.40. Proseguimento in auto per Orchha, incantevole città medioevale che sembra vivere in una dimensione al di là del tempo. Templi, palazzi, mausolei e cenotafi lungo il fiume Betwa sono la felice sintesi delle architetture indo-saracena e moghul e rimandano alle eroiche gesta dei cavalieri Bundelas signori di queste terre.
La fortezza sorge su di un promontorio roccioso, magnifico esempio di fortezza medievale indo-islamica, dove mura e torri racchiudono giardini, padiglioni e templi.
Cena e pernottamento. 

6° giorno: ORCHHA – KHAJURAHO (180 km.)
Dopo la prima colazione in hotel, il viaggio si prosegue per Khajuraho e, nel pomeriggio, visita del parco archeologico.
 Splendida sintesi di architettura e scultura, i templi di Khajuraho sono uno dei complessi più famosi dell'architettura indù di stile Nagara. Degli 85 templi edificati tra il 950 e il 1050 d.C. oggi ne restano una ventina. Scoperti nella giungla dagli Inglesi nel 1840, iniziarono il restauro solo agli inizi del '900.
Esempi di straordinaria creatività architettonica, le pareti dei templi sono ornate, senza soluzione di continuità, da sculture che hanno come tema gli eventi della vita quotidiana, ma anche il ruolo determinante dell’eros per raggiungere l’unità con l’assoluto.
Cena e pernottamento. 

7° giorno: KHAJURAHO / VARANASI
Prima colazione in hotel. In tempo utile trasferimento all’aeroporto e breve volo per Varanasi, una delle città sante dell’India.
La città si trova sulla riva sinistra del Gange, tra la foce del fiume Varuna a nord e quella del fiume Assi a sud da cui il nome Varanasi. Per gli induisti il ter­ritorio che si estende tra questi due fiumi è un luogo sacro. La città è un labirinto di templi, bazar, stradine che conducono ai “ghats”, gli alti argini a gradini dove costantemente confluisce una folla immensa.Nell’aria si mescolano il fumo delle pire di cremazione, il profumo degli incensi, il tintinnìo delle campane dei templi, le preghiere e le litanie di sacerdoti e yogi. 
Passeggiata in ricsciò per raggiungere le gradinate del fiume Gange e assistere alla cerimonia religiosa “ Aarti” , un rituale dedicato alla dea madre Ganga che si svolge sul ghat principale dove sette sacerdoti bramini compiono all'unisono un ipnotico rituale suonando campanelle, agitando bracieri contenenti il fuoco sacro e spargendo fiori come offerta alla Madre Ganga.
Cena e pernottamento. 

8° giorno: VARANASI
Subito all’alba si effettua un giro in barca lungo il fiume Gange per osservare da vicino l’aspetto più straordinario del culto in questa città, il bagno lustrale dei pellegrini accalcati sui “ghats”, le gradinate negli alti argini della riva sinistra del fiume, rivolta al sorgere del sole. Immergendosi nel fiume l’uomo diventa come l’acqua, elemento primordiale privo di forma, e ottiene la rigenerazione dello spirito.
In seguito visita di Varanasi, l’antica Kashi, una città le cui origini risalgono al primo millennio a.C. e che è uno dei maggiori centri religiosi e culturali dell’India.
Tra i numerosissimi templi della città si visitano il tempio di Durga, il santuario di Hanuman, il Vishwanath Temple dalla cupola d’oro, il principale luogo di culto di Varanasi.
Nel pomeriggio visita di Sarnath, centro religioso buddista, luogo dove il Buddha pronunciò il primo sermone. Nel sito archeologico si trova anche uno dei più antichi "stupa" esistenti, edificato dall'Imperatore Ashoka (III Secolo A.C.), il primo convertitosi al buddismo. Il bel museo archeologico conserva una delle principali icone dell'India, il Capitello di Ashoka, un tempo posto in cima ad un pilastro, che raffigura quattro leoni orientati verso i punti cardinali, divenuto l'emblema dell'India e raffigurato sulle banconote.
Cena e pernottamento. 

9° giorno: VARANASI / DELHI
Prima colazione in hotel. In tempo utile trasferimento all’aeroporto e volo per Delhi.
Pomeriggio a disposizione per shopping e attività individuali.
Cena e pernottamento. 

10° giorno: DELHI (partenza)
Prima colazione. 
Trasferimento all’aeroporto o proseguimento per la destinazione successiva del viaggio.


TARIFFE

QUOTE DI PARTECIPAZIONE
Le quote sono espresse in Euro e si intendono per persona 

 

Minimo 2 persone

Suppl. singola

Maggio-Settembre 2019

1.200

380

Ottobre ’19 – Marzo ‘20

1.345

430

Sistemazioni alberghiere:                            
Delhi
, Vivanta Dwark 5*                                                                                                    
Jaipur, Park Regis 4*
Agra, Clark Shiraz 5*
Orchha, Amar Mahal 3*
Khajuaho, Ramada 4*
Varanasi, Meradan Grand 4*

Diritti di prenotazione: € 70 Adulti - € 30 Bambini 
Gratis per chi effettua il secondo viaggio Carréblu nello stesso anno

Assicurazione annullamento viaggio NOBIS FILO DIRETTO
Consulta la Tabella Premi: clicca qui

LE QUOTE COMPRENDONO:
- Trasporto aereo per i voli domestici in India
- Sistemazione in camera doppia negli hotel indicati con servizio di mezza pensione 
- Trasporto in veicoli con aria condizionata
- Visite ed escursioni come da programma inclusi gli ingressi a monumenti e zone archeologiche
- guide locali parlanti italiano
- Assistenza in aeroporto in arrivo e partenza
- Assicurazione bagaglio e assistenza alla persona Ami Assistance
- Tasse e percentuali di servizio

LE QUOTE NON COMPRENDONO:
- Trasporto aereo da/per l’Italia
- Pasti principali, bevande, mance, extra e quanto non espressamente indicato ne “le quote comprendono”

 




Link Astoi