Bengala, Sikkim e Orissa: tra natura e cultura

Il nord-est indiano offre un caleidoscopio di immagini davvero senza eguali, dall’Himalaya al golfo del Bengala: le vette più elevate nello stato più piccolo delle confederazione indiana, il Sikkim; le piantagioni di tè più estese al mondo; una megalopoli incredibile - Kolkata - città dei paradossi e capitale culturale; lo stato dell’Orissa, anima dell’India, con il suo immenso patrimonio artistico.



IL VIAGGIO



I luoghi Patrimonio dell’Umanità che visiterete
 
Il Tempio del Sole di Konarak

14 giorni / 13 notti
Partenze individuali giornaliere

KOLKATA - GANGTOK PELLING - KALIMPONG - DARJEELING - BHUBANESHWAR - PURI - KOLKATA

1° giorno: KOLKATA
Arrivo a Kolkata (Calcutta) in mattinata.
Assistenza in aeroporto e trasferimento in hotel.
Dedichiamo il pomeriggio alla visita di Calcutta, brulicante metropoli che fu capitale dell’impero delle Indie Orientali e considerata la più bella città asiatica ai tempi del British Raj.
Si visitano il Victoria Memorial, Fort Williams, la cattedrale St. Paul, i giardini botanici, lo straordinario ponte di Howrah, una campata in ferro di 450 metri che unisce le due rive del fiume Hoogly, una ramificazione del Gange, percorso da un traffico impressionante ad ogni ora del giorno. In seguito, il tempio di Kali e – nei pressi – l’istituto per i bisognosi di Madre Teresa, la più importante delle diverse missioni gestite in città dalle Suore della Carità.
Cena e pernottamento.

2° giorno: KOLKATA - BAGDOGRA - GANGTOK
Trasferimento all’aeroporto e volo in tarda mattinata per Bagdogra, da dove si prosegue in auto per Gangkok, capitale del minuscolo stato himalayano del Sikkim (140 km. e circa 5 ore di viaggio).
Pensione completa.

3° giorno: GANGTOK
Intera giornata dedicata alla visita di Gangtok, una piccola città dall’atmosfera tipicamente himalayana, a 1550 m. di altitudine: il monastero di Rumtek costruito negli anni sessanta per ospitare i monaci lamaisti fuggiti dal Tibet in seguito all’invasione cinese, l’istituto di Tibetologia con una bella collezione di thangkas e oggetti sacri buddisti, il Do Drul Chorten, uno dei più importanti stupa del Sikkim, il monastero di Enchey che dall’alto di uno sperone roccioso domina il panorama della città.
Pensione completa.

4° giorno: GANGTOK - PELLING (PEMAYANGTSE)
Tappa di 115 km. (4 ore) per Pemayangtse. La strada è lenta e tortuosa, ma consente di apprezzare la bellezza del paesaggio con terrazzamenti coltivati, vallate e minuscoli villaggi dove su ogni casa sventolano le “bandiere di preghiera”.
Sistemazione in hotel a Pelling.
Nel pomeriggio visita dell’importante centro monastico di Pemayangtse del XVII secolo, situato su un colle a 2095 m. che domina la vallata del fiume Teesta dalla splendida flora tropicale.
Pensione completa.

5° giorno: PELLING - KALIMPONG
In mattinata tappa di 90 km. (4 ore circa) per Kalimpong, attraversando estese piantagioni di tè e con soste per ammirare panorami mozzafiato sull’Himalaya.
Sistemazione in hotel e nel pomeriggio visita della cittadina, piacevole stazione climatica a 1300 m. di altitudine in un ambiente naturale bellissimo, con i monasteri Durbin e Tharpacholing, edifici coloniali e vivai di cactus e orchidee.
Pensione completa.

6° giorno: KALIMPONG - DARJEELING
Tappa di 80 km. (3 ore circa) per Darjeeling, già apprezzata stazione climatica al tempo del British Raj, situata a 2.150 m. fra estese piantagioni di tè e coronata di montagne.
Sistemazione in hotel e pomeriggio di relax.
Pensione completa.

7° giorno: DARJEELING
Prima dell’alba si raggiunge Tiger Hill a 2590 m. , un belvedere incomparabile per attendere il sorgere del sole che tinge di rosa e oro i ghiacciai dell’Everest e le cime del Kanchenjunga.
In seguito visita del monastero Ghoom del 1875, fondato dai monaci della setta “berretti gialli”.
Possibilità di concludere la visita con un breve percorso a bordo del “Toy Train” , caratteristico convoglio a scartamento ridotto che collega Siliguri a Darjeeling (tragitto soggetto all’operatività del treno)
Nel pomeriggio visita della città, con l’istituto himalayano, il giardino botanico, il centro dei rifugiati tibetani e il giardino zoologico himalayano che ospita rare specie di fauna protetta, tra cui il leopardo delle nevi e il lupo tibetano.
Pensione completa.

8° giorno: DARJEELING  BAGDOGRA - KOLKATA
Partenza per l’aeroporto di Bagdogra (110 km, 5 ore di viaggio circa) e volo per Kolkata nel primo pomeriggio.
Sistemazione in hotel e fine pomeriggio libero. E’ consigliata una visita all’IndianMuseum che raccoglie importanti reperti provenienti dai principali scavi archeologici indiani.
Pensione completa.

9° giorno: KOLKATA - BHUBANESHWAR
Trasferimento all’aeroporto e volo in mattinata per Bhubaneshwar, capitale dello stato orientale dell’Orissa.
Nel pomeriggio visita della città. La maggior parte dei templi superstiti, datati fra i secoli VI e XIII, sono concentrati nei pressi del lago sacro Bindu Sagar; qui la tradizione vuole che si mescolino le acque di tutti i fiume sacri dell’India. La struttura templare in Orissa si basa su precise formule matematiche e astrologiche ed è caratterizzata da esterni riccamente decorati e scolpiti e da interni completamente spogli, dove troneggia il “lingam” simbolo di Shiva.
Uno degli esempi più belli e grandiosi è il tempio Lingaraja, interdetto però ai non induisti, il tempio Parumeshwar molto ben conservato, il Mukteshwar dall’equilibrio perfetto e il Rajarani con belle sculture erotiche.
Pensione completa.

10° giorno: BHUBANESHWAR - PURI
In mattinata trasferimento in auto di due ore per Puri. Un po’ prima dell’arrivo sosta a Pipli, un villaggio di artigiani dove si producono originali e coloratissimi “patchwork”. Proseguendo lungo il litorale si raggiunge Puri, in riva al mare, città sacra al culto di Visnù che ha il suo centro focale nella grande piazza del tempio di Jagannath, vera corte dei miracoli. Il tempio stesso è interdetto ai non induisti, ma lo si può ammirare dalle terrazze della biblioteca che fronteggia l’ingresso principale del tempio, e dove sono conservati antichi manoscritti in lingua orissa su fogli ricavati da foglie di palma.
Verso l’ora del tramonto si può andare ad esplorare in ciclo-ricsciò le caratteristiche stradine affollate di tempietti, edicole religiose ed eterogenei capannelli di pellegrini.
Pensione completa.

11° giorno: PURI (KONARAK)
In mattinata escursione a Konarak, sede del fantastico tempio dedicato a Surya, il dio sole. Gli antichi testi sacri descrivono il sole che percorre il cielo su un grande carro trainato da cavalli alati ed il tempio ha appunto la forma di un immenso carro sorretto da 12 paia di ruote di tre metri di diametro e sette cavalli.
Costruito nel XIII secolo, è considerato a tutti gli effetti l’apice della creatività architettonica dell’Orissa.
Rientro a Puri e, nel pomeriggio, visita del villaggio dei pescatori e del mercato del pesce.
Pensione completa.

12° giorno: PURI - BHUBANESHWAR
Mattinata libera a Puri e, nel pomeriggio, partenza per Bhubaneshwar.
Pensione completa.

13° giorno: BHUBANESHWAR - KOLKATA
In mattinata visita delle grotte buddiste e jainiste di Udaigyri e Khandagiri, due gruppi rupestri il cui nucleo originario risale al secondo secolo a.C.
Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto e volo per Kolkata.
Pensione completa.

14° giorno: KOLKATA
Prima colazione. Al mattino trasferimento all’aeroporto.

TARIFFE

QUOTE DI PARTECIPAZIONE SU RICHIESTA



Link Astoi