India regale

Forti, palazzi e città carovaniere del Rajasthan. Suggestioni e atmosfere di un passato fastoso che rivive nelle splendide dimore dei maharaja, discendenti del sole e della luna. Opere d’arte, folklore vivacissimo e paesaggi incantevoli caratterizzano questo viaggio, ideale per visitare l’India in grande stile.



IL VIAGGIO



I luoghi Patrimonio dell’Umanità che visiterete
 
Il Qutub Minar e i suoi monumenti a Delhi
La Tomba di Humayun a Delhi
Il Taj Mahal
Fatehpur Sikri
Jantar Mantar di Jaipur
Il Forte di Amber
il Forte di Jaisalmer


12 giorni / 11 notti
Partenze individuali giornaliere


DELHI - AGRA - JAIPUR - BIKANER - JAISALMER - JODHPUR - UDAIPUR

1° giorno: DELHI
Arrivo a Delhi in tarda serata.
Accoglienza in aeroporto e trasferimento privato in hotel.
Pernottamento.

2° giorno: DELHI
Giornata dedicata alla visita di Delhi, metropoli monumentale e sede delle istituzioni governative, con numerose testimonianze architettoniche del suo passato. Ben sette volte distrutta e riedificata ha accumulato eredità storiche e culturali importantissime. A Delhi l’antico e il moderno sono costantemente fianco a fianco, non soltanto nei monumenti, ma nella struttura sociale e nello stile di vita.
Prima colazione e pernottamento.

3° giorno: DELHI - AGRA
Lasciata la metropoli, ci inoltriamo nell’India rurale dal passo lento e dagli orizzonti sconfinati. Sosta a Sikandra dove il grande imperatore Akbar, che promosse il sincretismo religioso nel suo impero, volle fosse eretto il proprio mausoleo ricco di elementi simbolici.
Arrivo ad Agra e sistemazione in hotel. Pomeriggio dedicato alla visita della città.
Capitale della dinastia moghul, Agra si è sviluppata intorno all’immenso Forte Rosso che, progettato per scopi militari, divenne in seguito residenza imperiale. Al di là del fiume Yamuna, proprio di fronte al Forte, sorge lo splendido mausoleo del Taj Mahal, un monumento che è l’icona stessa dell’India.
Prima colazione e pernottamento.

4° giorno: AGRA - FATEHPUR SIKRI - JAIPUR
Ad appena 40 km da Agra visitiamo la città deserta di Fatehpur Sikri voluta dall’imperatore Akbar in ringraziamento per la nascita del suo figlio primogenito e poi abbandonata dopo pochi anni. La città è molto suggestiva, con bellissimi palazzi in arenaria rossa perfettamente conservati.
Il viaggio prosegue in direzione di Jaipur, la capitale del Rajasthan, edificata secondo i canoni dell’antico codice architettonico induista, con un nucleo storico cinto da mura.
Prima colazione e pernottamento.

5° giorno: JAIPUR
La “città rosa” è una sorta di immenso palcoscenico vitale, coloratissimo, sorprendente nel suo genuino esotismo. Dove altro sarebbe possibile cavalcare un elefante dipinto e bardato, assistere ad una partita di polo, sfrecciare per strade e bazar a bordo di ciclo-riksciò e abitare in una reggia?
La giornata di visita comprende, oltre alla città di Jaipur, la precedente capitale Amber. L’impatto visivo è immediato e suggestivo: le mura della fortezza serpeggiano lungo la cresta della collina proteggendola da ogni lago e il forte di Jaigarh domina tutta la scena.
Prima colazione e pernottamento.

6° giorno: JAIPUR - BIKANER
Lasciata Jaipur ci si dirige a nord verso Bikaner, antica città carovaniera sulla rotta dei mercanti arabi di seta e di spezie che mantiene il sapore autentico del passato. I bazar brulicano di attività: le donne nei bellissimi costumi locali espongono i prodotti della campagna; uomini dai grandi turbanti colorati e con orecchini d’oro affollano i vicoli e i “chai shop”, le piccole rivendite dell’ottimo tè speziato, e poi dromedari ovunque, a ricordare che il deserto è alle porte. Nel grande forte Junagadh con palazzi, padiglioni e templi collegati da cortili, gallerie, terrazze il passato è ancora più evidente e le grandi sale arredate sembrano attendere da un momento all’altro l’arrivo di monarchi e principesse.
Prima colazione e pernottamento.

7° giorno: BIKANER - JAISALMER
Il viaggio prosegue ora verso occidente, penetrando sempre più nel deserto di Thar fin quasi al confine con il Pakistan. Grandi dune si alternano a zone steppose a tratti ravvivate da verdi campi di senape e da lindi villaggi con le casette di fango dai muri decorati a motivi stilizzati in calce bianca. Il gusto della decorazione e del colore si intuisce ovunque, dai monili delle donne fino alle corna dei buoi da lavoro dipinte a vivaci colori. All’improvviso, dall’uniformità del paesaggio appaiono le mura di una città che ha il colore dell’ambra: Jaisalmer, la regina del deserto.
Prima colazione e pernottamento.

8° giorno: JAISALMER
Cinque chilometri di mura con 99 bastioni rinserrano la città antica come un gioiello nel suo castone, perché i palazzi di Jaisalmer sono qualcosa di inimmaginabile: gli scultori e gli intagliatori locali non hanno infatti risparmiato fantasia e abilità, creando opere di filigrana in pietra. E per aggiungere meraviglia a meraviglia, pavoni dalle piume iridescenti danzano tra le colonne e i balconi traforati.
Non lontano dalla città, le grandi dune del deserto sono il regno dei “raika” i cammellieri che percorrono grandi distanze con i loro animali e conoscono ogni pascolo e ogni pozza d’acqua della regione.
Prima colazione e pernottamento.

9° giorno: JAISALMER - JODHPUR
Riprende il viaggio in direzione sud, verso Jodhpur. Ancora una volta, a stupirci sarà la fantasia creativa e il senso del colore della gente rajasthana. La città vecchia è dipinta di un vivido azzurro e sui tetti a terrazza delle case sarees coloratissimi stesi ad asciugare aggiungono vivide pennellate all’acquarello della città.
Su tutto domina il forte, una cittadella a cui si accede da sette porte, rinforzate da rostri di ferro per proteggerle dalle cariche degli elefanti. All’interno della porta Loha Pol sono visibili le impronte delle mani delle regine che affrontarono il sacrificio della propria vita sulla pira funeraria del consorte reale.
Prima colazione e pernottamento.

10° giorno: JODHPUR - UDAIPUR
Percorrendo una strada che attraversa i monti Aravalli e dopo una sosta a Ranakpur per la visita del magnifico tempio jain, si raggiunge Udaipur, la “città bianca”, un sogno ad occhi aperti, la più romantica città indiana.
Prima colazione e pernottamento.

11° giorno: UDAIPUR
Udaipur è la città dei Sisodia di Mewar, discendenti dal dio Sole. Tutto parla del suo aristocratico passato: le antiche dimore affacciate sul lago, i palazzi, i templi, ma anche le bianche casette della città vecchia “nobilitate” da colorati affreschi naïfs. E al tramonto il lago Pichhola è un sogno, con le isole-palazzo Jag Niwas e Jag Mandir che si riflettono nell’acqua e il cielo rosato che si riempie dei voli e dei richiami di pappagallini e uccelli acquatici.
Prima colazione e pernottamento.

12° giorno: UDAIPUR - DELHI
Prima colazione. Mattinata a disposizione. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto e proseguimento per la destinazione successiva.




TARIFFE

QUOTE DI PARTECIPAZIONE SU RICHIESTA 



Link Astoi